come_rendere_piu_comoda_una_moto_sportiva

E così ti sei stancato di tornare a casa con i polsi e il collo doloranti ! Vorresti cambiare mezzo ma non hai abbastanza quattrini per farlo, e dunque ti sei messo alla ricerca di informazioni per rendere più comoda la tua moto sportiva. Non preoccuparti, so bene di cosa parli, ci sono passato anch’io, e sono contento di darti qualche dritta utile per rendere ancor più piacevoli le tue uscite in moto.

Aumentare il comfort di un veicolo che nasce per l'uso sportivo in pista è possibile ma, come recita un celebre proverbio, "chi nasce tondo non muore quadrato", dunque scordati la comodità tipica delle gran turismo. Spendendo una cifra relativamente contenuta, riuscirai a migliorare la situazione, mantenendo comunque invariata l'indole sportiva della tua moto.

Il 95% delle modifiche che ti elencherò in questo breve articolo sono reversibili, pertanto, quando deciderai di vendere la tua supersportiva, potrai tranquillamente riportarla al suo stato originario, rimuovendo i componenti aftermarket e reinstallando quelli originali. Adesso bando alle ciance e vediamo insieme le cinque modifiche per rendere più comoda la tua moto sportiva:

1. SOSTITUISCI O MODIFICA LA SELLA

Le case motociclistiche equipaggiano i loro modelli sportivi con selle rigide e poco imbottite. Se da un lato questo accorgimento migliora il feeling del pilota con la ciclistica del veicolo nella guida ad alta velocità, dall'altro ne riduce sensibilmente il comfort, soprattutto nelle uscite più lunghe.

Installare una sella con l'imbottitura a rigidezza differenziata e dotata di inserti in gel, o far modificare quella originale da un bravo tapezziere, migliorerà la vita del tuo fondo schiena e di quello della tua zavorrina. Le aziende migliori, fra quelle specializzate nel confezionamento di selle "comfort", propongono prodotti di alta qualità, già pronti o, in alternativa, sono in grado di modificare la sella originale su specifica richiesta del cliente, sostituendo i materiali, migliorando l'ergonomia e personalizzando l'aspetto esteriore del prodotto. 

2. INSTALLA DELLE MANIGLIE PER IL PASSEGGERO

Povera zavorrina, mettiti nei suoi panni, gambe rannicchiate e braccia allungate sul serbatoio, con i muscoli delle spalle, collo e braccia costantemente in tensione per cercare di non finire a terra durante le accelerazioni e decelerazioni. La posizione "estrema" della zavorrina si ripercuote anche sul guidatore, che ne subisce il peso, non solo nelle frenate: le continue correzioni di postura del passeggero, influenzano infatti in modo diretto la guida e la stabilità del mezzo. Aldilà del fattore comfort si tratta dunque di una questione di sicurezza.

Per migliorare la situazione è bene fornire un solido e comodo appiglio al passeggero. Fino a pochi anni fa alcuni modelli di moto sportive erano provvisti di maniglie per il passeggero, oggi purtroppo questo utile accessorio è una prerogativa dei segmenti sport touring, touring e gran turismo. Alcune aziende hanno però pensato di ovviare al problema, producendo delle maniglie aftermarket da installare sul serbatoio o sul telaietto reggisella.

In termini di comfort quest'ultima è certamente la soluzione più efficace, ma vista la difficoltà di installazione sulla stragrande maggioranza delle moto in commercio, è ormai quasi del tutto sparita dal mercato.

3. SOSTITUISCI I SEMIMANUBRI

Probabilmente è la modifica che offre maggior beneficio, in quanto riduce il carico su spalle, braccia e polsi. In commercio esistono semimanubri rialzati che una volta montati, permettono al pilota di assumere una posizione più eretta del busto. Un'altra soluzione, molto in voga in germania, ancor più radicale e al tempo stesso efficace dei semimanubri rialzati - ma anche ahimè più costosa - è quella di montare un kit modifica manubrio alto, costituito da piastra forcella, risers e manubrio naked.

Questo kit, una volta montato, trasformerà la tua moto sportiva in un ibrido, una sorta di naked carenata, pertanto anche il comportamento dinamico del veicolo avrà un sensibile cambiamento. In particolare noterai una maggiore agilità e manovrabilità del veicolo sul misto stretto a discapito della precisione dell'avantreno che sarà un pelino più vago in alcuni frangenti.

4. CAMBIA IL CUPOLINO

cupolino touring moto sportivaUna delle sofferenze maggiori cui è costretto un guidatore di moto sportive, riguarda i muscoli del collo, ed ha origine dalla prolungata esposizione del capo all'azione del vento, circostanza dovuta alla ridotta protezione aerodinamica offerta dagli striminziti cupolini di serie. Questa condizione genera tensioni muscolari prolungate che portano a fastidiosi indolensimenti dei muscoli, mentre nei soggetti che soffrono di artrosi cervicale, i sintomi della malattia tendono ad accentuarsi.

Un modo più o meno efficace per deviare - e dunque ridurre - l'azione del vento sul capo, consiste nell'installare un cupolino "sport touring", il quale, grazie al profilo particolarmente rialzato, è in grado di dirottare il flusso d'aria al di sopra della testa, proteggendo maggiormente quest'ultima dall'azione del vento e dalle turbolenze generate dai veicoli che precedono.

5. REGOLA BENE LE SOSPENSIONI

La maggior parte di moto sportive presenti sul mercato, sono equipaggiate con sospensioni regolabili. Spesso però questo aspetto viene un pò trascurato dal motociclista stradale, e si finisce per circolare con delle tarature assolutamente inadeguate, compromettendo non solo la sicurezza, ma anche il comfort in marcia, soprattutto in presenza di una configurazione troppo rigida. Il mio consiglio è dunque quello di rivolgerti ad un tecnico sospensionista per fare eseguire una regolazione completa della forcella e del monoammortizzatore, al fine di trovare il miglior compromesso fra prestazioni e comfort per l'uso stradale del veicolo.

Spero che i miei consigli su come rendere piu' comoda la tua moto sportiva, ti siano stati utili. Se hai delle domande o vuoi aggiungere qualcosa, scrivi pure un commento, sarò lieto di risponderti nel più breve tempo possibile. Se questo articolo ti è piaciuto, ti invito inoltre a lasciare un like e a condividerlo sui tuoi canali social.

Ciao e alla prossima !

© RIPRODUZIONE RISERVATA